Long Term Momentum

La gestione dinamica di un portafoglio con strategie di momentum
Negli ultimi anni, in concomitanza con i marcati ribassi dei maggiori indici azionari iniziati nel 2000, si sono palesemente evidenziati i limiti di una gestione azionaria basata su una semplice strategia di buy and hold, e ben pochi investitori possono vantare performance positive nel corso degli ultimi 15 anni. In particolare, è stata messa seriamente in dubbio la capacità del mercato azionario di generare extra-rendimenti positivi in un arco temporale che possa essere ritenuto adeguato da un investitore privato. Il cosiddetto lungo periodo per il mercato azionario molto spesso si rivela essere troppo “lungo” per essere sopportato da un medio investitore .
Con il portafoglio che si propone presentiamo, invece, uno stile di gestione più dinamico, utilizzando una strategia di momentum. I risultati di tale strategia, infatti, confermano quanto già evidenziato, nel corso degli ultimi anni, dalla letteratura accademica: ossia che strategie di momentum permettono di sovraperformare i mercati di riferimento e di evitare le fasi peggiori di mercato se utilizzati come un indicatore di timing.

La premesse teoriche della gestione del portafoglio
Come accennato, nel corso degli ultimi anni, la letteratura accademica ha dimostrato che l’utilizzo di strategie comunemente denominate di “momentum” sono in grado di generare extra-rendimenti significativi.
Pietra basilare in tal senso è stato lo studio di Jegadeesh e Titman “Returns to buying winners and selling losers: implications for stock market efficiency” pubblicato sul I° numero del Journal of finance del 1993. In questo studio i due autori hanno dimostrato come la strategia di comprare i titoli che nel corso dell’ultimo periodo avessero realizzato le migliori performance, abbia realizzato rendimenti anormali positivi nel corso del periodo 1965 – 1989 sul mercato americano.
Le risultanze di tale studio sono state poi confermate nel corso degli anni successivi da diversi report riferiti ad altri mercati. Ad esempio, nel suo “International momentum strategies” del 1997, K. Geert Rouwenhorst, utilizzando lo stesso approccio dello studio di Jegadeesh e Titman, ha preso in considerazione la performance dei titoli con le recenti migliori performance rispetto a quelli con le recenti peggiori performance prendendo come riferimento i titoli quotati sui 12 maggiori mercati azionari europei, giungendo alla medesime conclusioni di Jegadeesh e Titman.
Altri studi hanno poi evidenziato come tale strategia funzioni anche sui mercati emergenti (“Do momentum strategies generate profits in emerging markets stocks?”, Jorge Urrutia e Joseph D VU) .

Il mercato italiano
Fino ad oggi nel panorama italiano, a differenza di quanto accaduto a livello internazionale, è stato dato pochissimo spazio all’esistenza dell’effetto momentum e di mean-reverting, della cui conoscenza non si può ormai certamente prescindere, non solo perché tali fenomeni consentono un migliore apprendimento del mercato studiato e della sua efficienza, ma anche per lo sviluppo di tematiche relative alla predittività dei rendimenti azionari e di eventuali strategie di trading che possono derivarne.
Tra i pochi studiosi che in Italia si sono occupati dell’argomento, spicca il lavoro condotto da Stefano Mengoli che ha analizzato i rendimenti mensili di tutte le azioni ordinarie quotate alla Borsa Valori di Milano nel periodo compreso tra gennaio 1950 e giugno 1995. La metodologia seguita da Mengoli non si discosta da quella utilizzata da Jegadeesh e Titman (1993). La lettura dei risultati ottenuti sembra confermare l’esistenza anche nel mercato azionario italiano dei fenomeni già riscontrati nei mercati statunitensi ed europei in genere. In particolare, si evidenzia che i ritorni conseguiti dall’aggregato momentum per tutti i vari periodi di detenzione crescono all’aumentare del periodo di formazione; al contrario, subiscono un netto tracollo se si allunga la durata del periodo di detenzione da 12 a 36 mesi; appare cioè evidente, da un lato, la persistenza dei rendimenti nel breve periodo, circostanza che rende particolarmente profittevole la strategia momentum e dall’altro, il mean-reverting dei rendimenti nel lungo periodo. In particolare, la strategia momentum prevale sulla contrarian almeno nei primi dodici mesi del periodo di osservazione, indipendentemente dai diversi orizzonti temporali di formazione e d’investimento del portafoglio (ovviamente inferiori all’anno);

Il Portafoglio Long Term Momentum
I risultati  delle menzionate  pregevoli ricerche scientifiche sono, comunque, tutti  desunti da  studi  effettuati ex post, ossia  a posteriori, dopo che  i fenomeni cosiddetti di ” momentum ”  si sono manifestati. Inoltre, molti sostengono che l’effetto momentum può essere sfruttato soltanto dai grandi fondi d’investimento che hanno la possibilità d’investire in centinaia di titoli.  La nostra ambizione, e la nostra sfida, è,  invece,  quella di sfruttare l’effetto momentum non a posteriori, bensì nell’agone quotidiano dei mercati finanziari,  e di  consentirne lo sfruttamento anche ai piccoli investitori. Che ciò sia possibile è, peraltro, confermato, da una recente ricerca condotta da Bryan Folter e Thomas Langer del Finance Center dell’Università di Munster (Germany ), che nel gennaio 2015 hanno pubblicato un interessante saggio intitolato ” Profitable Momentum Trading Strategies for Individual  Investors “.  I primi incoraggianti risultati  della nostra personale  sfida,  relativi agli ultimi  3 anni, pubblicati nelle pagine seguenti, avvalorano appieno  la tesi  dei due professori tedeschi. Proponiamo, pertanto, alla vostra attenzione un metodo innovativo di gestione di un portafoglio azionario, costituito da 10 titoli, facenti  parte del listino azionario italiano, tutti scelti secondo i criteri di selezione suggeriti da Jegadeesh e Titman . Il portafoglio, verrà costantemente monitorato, e sarà aggiornato settimanalmente, per essere sempre in linea con i criteri di selezione adottati e con le nuove indicazioni provenienti dal mercato.

Nella speranza di aver suscitato la vostra curiosità scientifica , ed il vostro interesse operativo,  vi saluto cordialmente, ed  auguro a tutti  Buon Trading !

LUKAS

22 risposte a Long Term Momentum

  1. Andrea Papini ha detto:

    Salve Lukas,
    La seguo da molto tempo sul blog intermarket@more e nell’ultimo post ho visto il link del suo sito. Sarei interessato ad investire i pochi risparmi che non mi servono ne per vivere ne come cuscino di sicurezza, nel suo portafoglio. Sono appena sufficienti per investire in 10 azioni senza perdere troppo in commissioni.
    Gli aggiornamenti del suo portafoglio li pubblicherà su questo sito oppure creerà una mailing list?
    Le faccio i complimenti per i suoi post ed i suoi risultati.
    Saluti
    Andrea

  2. LUKAS ha detto:

    Nel ringraziarvi per le numerose visite al mio neonato blog, vi invito a porre domande, interrogativi ed a lasciare commenti, che possano contribuire ad approfondire il tema principale del sito, ossia l’effetto momentum sui mercati azionari.

  3. massimiliano ha detto:

    gentile ma questo sito non è gratuito? il portafoglio LTM che vedo sul sito è aggiornato in tempo reale giusto?

    • LUKAS ha detto:

      Si per il momento tutto gratuito ed aggiornato in tempo reale.
      .

      • massimiliano ha detto:

        per il momento nel senso sarà reso a pagamento? inoltre il portafoglio che vedo aggiornato al 20/10 dice di aver venduto etf mib short,per vendita si intende che quella posizione non è nel portafoglio da oggi esatto?

      • LUKAS ha detto:

        Caro Massimiliano il portafoglio è pubblicato integralmente e come vedi comprende ancora 500 quote dell’Etf mib short, ridotte oggi di 200 unità rispetto alle 700 della scorsa settimana.

      • massimiliano ha detto:

        ok ma il capitale investito iniziale a quanto ammonta? nel senso se dovessi investire 10.000 che percentuale devo considerare rispetto alle operazioni che vedo? grazie

      • LUKAS ha detto:

        devi dimezzarle

      • massimiliano ha detto:

        ok ultima domanda se dimezzo ad esempio gli ultimi 3 acquisti con il costo di commissioni conviene acquistare 1 titolo per 1000 euro? grazie infinite

  4. Giuseppe ha detto:

    Ciao Lukas,
    mi sono aggiunto anch’io all’elenco di persone che ti segue. Curioso di vedere dove ci porterà questa nuova esperienza… per i momento ho iniziato oggi a investire con il tup LTM. Oggi al 100% short su MIB.
    ciao
    Giuse

  5. Moreno ha detto:

    Sono due giorni che ho visto questa iniziativa, ho letto attentamente il tuo diario confrontandolo con l’indice di borsa (il benchmark), sono rimasto sorpreso dei risultati che mi sembrano derivare sia dall’efficace “stock picking” come da teoria ma sopratutto dall’azzeccato “timing” nel girare la posizione.

    Di quali strumenti ti avvali per scegliere il momento giusto? oppure è solo un “fiuto” formidabile?

    Complimenti davvero, da domani comincio a seguirti replicando le tue operazioni.

    Sono veramente interessato a questo approccio al trading.

    Di nuovo complimenti

    Moreno Rossi

    • LUKAS ha detto:

      Caro Moreno ti ringrazio per i tuoi complimenti, aggiungendo nel contempo che, come dimostrano le vicende di ieri, il periodo non è affatto semplice da interpretare e da tradare.

  6. Donald ha detto:

    Ciao

    Partendo adesso come si fa ad impostare portafoglio??
    Si incomincia inserendo l’azione che pubblicherai da lunedì??

    Grazie

    • LUKAS ha detto:

      Caro Donald, se proprio vuoi replicare il mio portafoglio, devi consultare la relativa pagina di questo sito, partendo dalla composizione del portafoglio della scorsa settimana ed apportare ad esso le modifiche previste per lunedi prossimo.
      Ciao.

  7. Lelle ha detto:

    salve, complimenti per il sito
    che testi recenti mi consiglia su Relative Strength test/trading, focalizzati sui parametri migliori da usare sui singoli titoli equity
    grazie e buon 2015 !

  8. LUKAS ha detto:

    Caro Lelle ti ringrazio per i complimenti al mio sito. Quanto alla tua richiesta, pur essendo l’RSI un indicatore di momentum il mio sistema di trading non è basato sulle sue indicazioni, bensì su quelle provenienti dagli studi di Jegadeesh e Titman, dei quali puoi trovare numerosi riferimenti bibliografici consultando l’apposita pagina di questo sito

  9. Claudio Guerra ha detto:

    Salve ,
    è da molto tempo che seguo il vostro sito e sarei interessato a farvi alcune domande.
    Come faccio per sapere le previsioni settimanali dei titoli?
    Come posso fare per parlarvi e conoscervi ?
    Attendo risposte.

  10. LUKAS ha detto:

    Ciao Claudio,
    mandami una mail al seguente indirizzo : luciogar@libero.it
    poi in privato provvederò a comunicarti i miei recapiti telefonici.
    Buon weekend.

  11. Claudio Guerra ha detto:

    Grazie e altrettanto
    Le invierò una mail appena possibile

  12. Valerio Perissi ha detto:

    Salve!
    Leggo sempre i suoi post su Intermarket and more. Una domanda che volevo farle da tempo: sono i commercial traders a fare il mercato o i large traders? Ho letto anche della sua chiusura delle posizioni short e dell’ apertura 100% long sul mercato italiano…Lei ha un coraggio da leoni…
    Buona serata e grazie per l’attenzione

  13. LUKAS ha detto:

    Beh le mani forti sul mercato sono i Commercial Traders…..Poi le dico che non si tratta di coraggio ma solo di coerenza con l’analisi e la lettura del mercato posta a base delle mie decisioni operative.
    Grazie a Lei per l’interesse dichiarato verso i miei post.

  14. Jona ha detto:

    I have been surfing online more than three hours today,
    yet I never found any interesting article like yours.
    It’s pretty worth enough for me. In my opinion, if all site owners and bloggers made good content as you did, the net will be
    a lot more useful than ever before.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...